.

Professione di fede 

     

  

Le Sacre Scritture 

 

Crediamo che la Bibbia, tanto il Tenach (il Vecchio Testamento), che i Brit Hadassa (il Nuovo Testamento), sono interamente di ispirazione divina, la rivelazione completa e finita del Onnipotente verso l'essere umano, fino al ritorno del Messia. La Bibbia, a partire dalla prima lettera del libro della Genesi fino all'ultima del libro dell'Apocalisse è immutabile. Tutte le categorie della conoscenza di cui il Libro manifesta sono autentiche, ivi compreso la fede, la pratica, la storia e la scienza.
    
 

 

  

Il Dio Creatore, Onnipotente ed Eterno

 

Crediamo all'unità di Dio come appare nel Ch'ma: Chema Yisrael… Adonai Ehad… Ascolto Israele, il Signore è uno. Dio è il creatore di ogni cosa, è infinito e perfetto, esiste attraverso tre entità equivalenti, la Santa Trinità, da sempre: Il Padre, il Figlio ed lo Spirito Santo, così come nella natura e nelle caratteristiche della personalità umana, come manifestazione della sua perfezione divina.
 

(Deut. 6:4; Isaia 48:16; Mt. 28:19; Gv. 6:27; 2Cor. 13:13; Atti 5:3-4; Ebrei 1:8)

 

  

 
Dio Padre

 

Crediamo che il Padre ha un'autorità suprema su tutta la creazione. È il Padre di Israele che ci ha eletti per essere il suo unico popolo; è il Padre di Gesù il Messia che ha mandato nel mondo per riscattare l'umanità ed il mondo creato. 

 

 

 

 
Il Figlio Dio-Messia

 

Crediamo che il Figlio Dio è diventato carne nella persona di Gesù di Nazareth che è il Messia promesso in Israele. Fu concepito dallo Spirito Santo di Dio e è nato di una vergine ebraica chiamata Miriam (Maria).  

È pienamente Dio, che durante la sua vita terrestre si svuotato sé stesso, e veramente uomo, in eterna unità.  

 

 

Crediamo che il Messia Jeshua è morto, come sacrificio dei nostri peccati e per tutti coloro che credono in Lui e l'accettano come il loro Salvatore e Signore, saranno considerati giusti attraverso il Suo sangue di Gesù.  

La morte del Messia fu il sacrificio per i nostri peccati, il prezzo del nostro riscatto. Fu predetta nel Tenach, Vecchio Testamento, attraverso l'immagine del sacrificio dell'agnello del Pessach, come sacrificio redentore dei peccati dello Yom Kippour.  

 

 

Crediamo che Jeshua HaMassiah, nel corpo spirituale è risorto dalla morte, è salito nei cieli e ha preso posto alla destra di Dio Padre. Oggi è il nostro Sommo Sacerdote (Cohen HaGadol), nell'ordine di Melchisedec. Il nostro intermediario ed intercessore davanti a Dio Padre. 

 

 

  

 
Lo Spirito Santo

 

Crediamo che Ruach HaKodes (lo Spirito Santo) è una persona. Non attira l'attenzione su di sé, e sempre presente per glorificare e  far conoscere la persona di Gesù Cristo. 

 

 

Crediamo alla presenza attiva e costante dello Spirito Santo di Dio lungo tutto il Vecchio Testamento ed all'epoca della creazione, e a certi periodi ha donato, autorizzato e riempito delle persone per compiere delle missioni. 

 

 

Crediamo che lo Spirito di Dio costantemente opera per convincere il mondo riguardo al peccato, la verità e la giustizia. Fa rinascere, sigilla ed isola i credenti affinché conducono una vita santa.  

Al momento della salvezza, tutti i credenti saranno impregnati dello Spirito di Dio nel Corpo del Cristo, ed il Santo Spirito entrerà definitivamente nella loro vita. Ogni credente è completo in Messia, ed in possesso di tutte le benedizioni spirituali. Il privilegio ed il dovere di tutti credenti di essere costantemente riempito dallo Spirito di Dio, affinché i frutti dello Spirito Santo siano percettibili nella sua vita. 

 

 

Crediamo che i credenti nati di nuovo, nella loro vita sono capaci di manifestare uno dei doni spirituali, per consolidare e per rafforzare il Corpo del Messia. I credenti non devono andare a cercare di ricevere a questi doni, perché sono ripartiti secondo la volontà sovrana dello Spirito di Dio.  

(1Cor 12:7-11, 27-30; Efesini 4:11-13; 1Pietro 4.10)

 

Vorremmo notare che l'interesse troppo contrassegnato per certi doni, come quello delle lingue o quelli della guarigione possono essere nefasti nel Corpo di Cristo. La preoccupazione primo del credente deve essere il lavoro dello Spirito Santo, che crea in lui le caratteristiche ed il comportamento di Dio. Questo è perché il compito del credente è di ricercare la via più perfetta della vita nella sua propria comunità.  

 

 

Crediamo che il Dio Onnipotente ha promesso le guarigioni secondo la Sua volontà. Questo può succedere per un miracolo della fede, di medicinali, della scienza o semplicemente in modo naturale. Una guarigione soprannaturale può sopraggiungere come risposta dato alle preghiere secondo la volontà sovrana dell'Eterno. Tuttavia la guarigione non è esigibile in questi tempi come il frutto dell'espiazione e del riscatto. 

 

  

 

 
Satana e gli angeli 

 

Crediamo all'esistenza reale di Satana, che lui ha il più alto rango nella gerarchia degli esseri spirituali e degli angeli. La sua vanità e il suo egoismo l'hanno condotto a commettere il peccato ed a rivoltarsi contro Dio con una parte degli angeli (più conosciuti sotto il nome di demoni), trascinando questi ultimi nella sua caduta nell'abisso.  

 

 

Crediamo che l'origine del male è Satana stesso. Egli ed i suoi fedeli sono attivi nel mondo per sconcertare ed accecare l'uomo nella riconoscenza della verità suprema e spirituale, questo generando l'odio, come l'antisemitismo contro il Popolo Eletto dell'Israele, ingannando ed allettante i credenti per trascinarli nella sua caduta. I credenti sono capaci di resistere alle sue tentazioni ed alle forze del male mettendo in pratica delle verità scritte nella Bibbia. 

 

 

Crediamo che Satana il sovrano di questo mondo. È stato giudicato dalla morte del Cristo Gesù, sebbene questo giudizio non sia entrato ancora in vigore secondo la nostra percezione cronologica del tempo terrestre. Satana subirà la punizione eterna nelle fiamme dell'inferno dopo i 1000 anni del regno terrestre del Messia. 

 

 

Crediamo che una grande parte degli angeli è restata santa e fedeli, lodano, adorano e servono Dio davanti al suo trono. Sono mandati da Dio per realizzare i Suoi progetti, e per servire verso i credenti.

 

 

 

 
L'uomo 

 

Crediamo che l'uomo fu creato all'immagine di Dio. Adamo ha commesso il peccato, a partire da ciò fece l'esperienza, non unicamente della morte fisica, ma anche della morte spirituale che consegue del suo allontanamento di Dio. Le conseguenze di questo peccato hanno un'influenza su tutta l'umanità. Ogni uomo nasce nel peccato e pecca in pensieri, in parole ed in atti.  

 

 

 

 
La salvezza

 

Crediamo che tutti coloro chi credono in Cristo come loro Liberatore, Salvatore, Redentore e l’accetta come il suo Salvatore , dandogli la signoria di tutta la sua vita, confessando e pentendo i suoi peccati, riceve subito il perdono dei suoi peccati, e diviene figlio di Dio. Questa grazia non è frutto del merito o del lavoro umano. La grazia dipende unicamente dalla clemenza immeritata dell'Eterno.  

 

 

Crediamo che tutti credenti, quali sono figli di Dio, sono eternamente al sicuro attraverso la potenza di Dio, la nuova nascita, la presenza ed il sigillo dello Spirito Santo, tramite Jeshua HaMassiah. 

 

 

Crediamo che i credenti, malgrado la grazia, sono inclini alla tentazione durante la loro vita terrestre.

Nonostante ciò, l’Eterno ha provveduto pienamente che i credenti possano vivere nell’ubbidienza attraverso l’identificazione con Cristo, affidando nella potenza dello Spirito, la conoscenza totale delle Scritture.

 

 

  

 
Il corpo del Messia 

 

Crediamo che tutti i credenti che credono nel Messia Jeshua HaMassia , fanno parte integrante, e sono membri del Corpo universale del Messia. Dopo l'ascensione del Cristo al cielo all'epoca della Pentecoste (Chavouoth), è avvenuto il battesimo nello Spirito Santo, l’immersione nello Spirito, e sarà completo quando il Messia ritornerà dalla Sua sposa. Nessuna istituzione terrestre (chiesa, o altro), può essere il fondamento della nostra appartenenza al Corpo del Cristo, questo è fondata l’unicamente sulla fede nel Cristo Gesù. Questo Corpo si diversifica dall'Israele, e la morte e la risurrezione del Messia, ha unito ebrei e le altri popoli insieme. Il dovere sacro di questi membri è di mantenere con cuore puro l’unità dello Spirito Santo, e il legame dell’amore.

 

 

Crediamo che il battesimo in acqua è proveniente dal rituale ebraico dell'immersione (Mikvé), ma nel Nuovo Testamento questa immersione rappresenta il lavoro compiuto dal Messia. La Santa Cena proviene del Seder del Pasqua ebraica, e commemora la morte del Messia, il sacrificio nel Golgota, fino al suo ritorno. Tali sono le cerimonie che il Messia ha ordinato di celebrare a tutti i membri del suo Corpo. 

 

 

Crediamo alla risurrezione e nell'ascensione di Jeshua HaMassia. 

 

Crediamo che le comunità locali si sono costituiti, per dare gloria all’Eterno, lodando, con l’insegnamento, con il dovere di rendere conto, come discepoli, praticando la comunione, e l’evangelizzazione. Il Corpo del Messia funziona in modo invisibile in seno alle comunità per l'azione del Santo Spirito. L'adesione ad una comunità locale è necessaria e deve effettuarsi sulla base di una decisione personale.  

 

  

  

 
Israele 

 

Crediamo che Israele è il popolo eletto da Dio, per essere un popolo santo, un regno dei sacerdoti. Questa elezione di Dio è irrevocabile malgrado che hanno rifiutato Jeshua HaMassia. L’Eterno pulirà e purificherà il suo popolo della sua incredulità "al tempo dello sconforto di Giacobbe” che avrà per conseguenza la riconoscenza del Messia in Jeshua HaMassia. 

 

 

Crediamo che Israele non è uguale col Corpo del Messia, ma l'ebreo credente in Jeshua HaMassia possiede una doppia identità. Primariamente in quanto discendente spirituale del Corpo dell'Israele, secondariamente come membro del Corpo di Cristo. 

 

 

Crediamo che il patto tra Dio ed Abramo, così per il popolo ebraico, è sempre in vigore ed è irrevocabile. Questo Patto concede in Israele il diritto di prendere possesso della terra promessa, la promessa  del discendente (il Messia) che deve venire, per salvare Israele, e promettere al mondo intero, che sono per Israele ed il suo Messia che il riscatto è compiuto. Dio compie finalmente la sua alleanza ad ogni punto di vista nel regno messianico, tanto materialmente che spiritualmente. Questo è mentre il popolo ebraico conoscerà l’Eterno attraverso Jeshua HaMassiah, e possederà interamente la terra dell'Israele secondo le sue frontiere bibliche. 

 

 

Crediamo, poiché il vangelo è stato dato principalmente agli ebrei, che il dovere del credente è di mostrare la buona fama del Messia per l'esempio della sua vita e, in caso di interesse manifestato da altrui, dare la testimonianza con coraggio e sensibilità. Il dovere del credente anche di sostenere ed amare Israele, prendendo posizione contro l’antisemitismo, secondo i precetti dell’Eterno. 

 

 

Crediamo che le Leggi di Mosè, in quanto regole di vita, si sono adempiute nel Messia, e la loro concretizzazione nella vita di tutti i giorni avviene per mezzo dello Spirito Santo, nella Sua libertà. I costumi ebraici basati sulla tradizione giudaiche, che sono anche delle verità bibliche, sono per gli ebraici la manifestazione della loro identità concessa da Dio, e per i credenti che provengono da altri popoli, questi sono per identificarsi al popolo ebraico e per esprimere le radici ebraiche della loro fede. 

 

  

 

 
Le profezie 

 

Crediamo che con la morte, i credenti raggiungono Dio ed il suo paese di perfetta pienezza, mentre gli scettici ed i non credenti saranno rigettati lontano da Dio e subiranno il castigo eterno. 

 

 

Crediamo alla risurrezione di tutti gli uomini. I credenti risusciteranno nella gioia della vita eterna, gli scettici attraverso il giudizio finale risusciteranno per subire delle sofferenze eterne, lontani di Dio.  

 

  

Crediamo al compimento inevitabile ed irrevocabile delle profezie citate nella Bibbia per l'ispirazione dello Spirito Santo.

 

Crediamo che Gesù presto ritornerà, scenderà dal cielo, per tutti coloro che Gli appartengono. Tutti i membri del Corpo di Cristo, i viventi e morti, risusciteranno e raggiungeranno il Signore. 

 

 

Crediamo all'apparizione reale e visibile di Jeshua HaMassiah nel corpo spirituale, come è stata annunciata dal profeta Isaia nella profezia del Suo ritorno sulla terra. Farà fine alla corruzione presente, stabilirà Israele nella sua terra, gli farà riconoscere le promesse del Patto, e tutto il mondo conoscerà l’Eterno.

 

                                             

 

 
 
MARANA THA! 

                         

   


Copyright © 2005-2017 Comunitá SHOFAR
http://kehilatshofar.com